Anteprime di Toscana 2018

Attesa ormai agli ultimi sgoccioli quella per le Anteprime di Toscana, la consueta serie di eventi di presentazione delle nuove annate delle varie denominazioni regionali che si tiene a Febbraio: il tutto nello spazio di una settimana che mette a dura prova non solo giornalisti e operatori di settore, ma anche wine lovers.

Il primo appuntamento il 10 Febbraio alla Fortezza da Basso a Firenze, Padiglione Cavaniglia, con l’Anteprima Collettiva Regionale, che raccoglie le presentazioni di vari Consorzi: Carmignano, Casole d’Elsa, Colline Lucchesi, Cortona, Elba, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia e Valdarno di Sopra.

L’appuntamento è per le 9,30 e sono previste due degustazioni: la prima alle 10,30 e la seconda alle 15,00, mentre la manifestazione terminerà alle 17,30.

Sempre al Padiglione Canaviglia della Fortezza da Basso a Firenze l’appuntamento è Domenica 11 Febbraio per Chianti Lovers (dalle 16 alle 21 per i visitatori, mentre dalle 9.30 alle 16 l’apertura è riservata ai soli operatori del settore accreditati) la nuova edizione dell’Anteprima promossa dal Consorzio Vino Chianti, per il quarto anno consecutivo aperta al pubblico.

In degustazione l’Annata 2017 e la Riserva 2015 per le aziende del Consorzio del Chianti e dei Consorzi di sotto zona, Rufina, Colli Fiorentini, Colli Senesi, Colli Aretini, Montalbano, Colline Pisane, Montespertoli: oltre 100 aziende e 500 tipologie di vino; novità di quest’anno la presenza del Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano che organizza la sua anteprima assieme al Consorzio del Chianti e che sarà presente con venti aziende che faranno degustare l’Annata 2017 e la Riserva 2015.

Il 12 e il 13 Febbraio è il Consorzio del Gallo Nero, con “Chianti Classico Collection“, a presentare le nuove annate in una collezione unica presso la stazione Leopolda di Firenze: saranno presentate in anteprima le ultime annate di Chianti Classico nelle sue tipologie Annata, Riserva e Gran Selezione.

L’evento sarà aperto esclusivamente agli operatori di settore e stampa, prevede a partecipazione di oltre 180 produttori; sarà presentato in assaggio anche l’Olio DOP Chianti Classico raccolto 2017.

Domenica 11 e mercoledì 14 Febbraio le nuove annate di Vernaccia di San Gimignano nelle sale del Museo di Arte Moderna e Contemporanea De Grada a San Gimignano: occasione unica per scoprire i prodotti della vendemmia 2017 e quelli della 2016 per la tipologia Riserva.

Domenica 11 l’Anteprima è aperta sia l pubblico che agli operatori, mentre mercoledì 14 febbraio è riservata alla stampa nazionale ed estera: due giornate che il Consorzio della Denominazione dedica alla Vernaccia di San Gimignano DOCG, il vino bianco autoctono più antico d’Italia, dalla forte identità, inimitabile, prima DOC italiana nel 1966.

Più di quaranta i produttori presenti, circa cento le etichette di Vernaccia di San Gimignano in anteprima proposte ai banchi di assaggio insieme a quelle di annate passate selezionate per la loro rappresentatività.

Giunta alla sua ventiquattresima edizione, L’Anteprima del Vino Nobile torna come di consueto alla Fortezza di Montepulciano con apertura al pubblico dal 10 al 12 Febbraio; il 15 febbraio sarà la volta della giornata riservata alla stampa internazionale con la proclamazione delle stelle all’annata.

In degustazione il Nobile 2015 e la Riserva 2014, oltre agli altri vini prodotti nell’area di Montepulciano, come il Rosso e il Vin Santo di Montepulciano: oltre 40 le aziende partecipanti in rappresentanza di oltre 100 etichette di vino.

L’appuntamento è per Sabato 10 febbraio dalle 15 alle 19.30, Domenica 11 febbraio dalle 11 alle 18.30 e Lunedì 12 febbraio dalle 10.30 alle 18.30: quest’ultima giornata è riservata solo agli operatori con invito.

Domenica 18 e lunedì 19 febbraio, nella suggestiva cornice del Complesso di Sant’Agostino, Benvenuto Brunello, l’anteprima del grande rosso di Toscana che si svolgerà a Montalcino e che giunge alla 26a edizione, apre le porte al pubblico.

In degustazione il Brunello di Montalcino 2013, la Riserva 2012, il Rosso di Montalcino 2016, Moscadello e Sant’Antimo; apertura al pubblico il 17, 18 e 19 Febbraio dalle 10,00 alle 17,00, mentre la giornata di venerdì 16 febbraio sarà invece dedicata ai giornalisti accreditati.

La ‘quattro giorni’ di Montalcino prevede lo svolgimento di alcuni seminari: si inizia domenica 18 alle ore 11 con l’evento dal titolo “Territorio, eccellenza, unicità: Brunello e tartufo, incontro emozionante”, per proseguire alle ore 14.30 con il seminario “Quel si divino e leggiadretto”: Moscadello, il più antico dei moderni”. Lunedì 19 febbraio alle ore 11 sarà invece la volta del Rosso di Montalcino con l’incontro “Rosso di Montalcino: un vino che non teme il tempo”, mentre alle 14.30 l’appuntamento è con “La sfida intrigante alla cieca: Brunello giovane vs Rosso vecchio”.

Da non perdere gli altri eventi, come la la proclamazione delle stelle assegnate alla nuova vendemmia appena prodotta, la posa della piastrella celebrativa della nuova annata e la consegna dei Premi Leccio d’Oro.

Una settimana da non perdere!